Chiama Gratuitamente Sorgedil

Contatta Sorgedil Isolamenti Acustici
800.92.60.16
info@sorgedil.it
Vai ai contenuti
Oppure Richiedi Gratuitamente:
Compila per essere contattato:

Finestre Antirumore

Isolamento Acustico ed Insonorizzazione Sorgedil
Pubblicato da in Isolamento Acustico Casa · 20 Luglio 2019
Tags: musicaperiziavalutazioneobbligatorialeggeaziendabar

FINESTRE ANTIRUMORE


Infissi Insonorizzati

Finestre Antirumore? Quando si vive in una grande città è molto difficile sopravvivere agli infiniti rumori che provengono da ogni parte, soprattutto dal traffico nelle ore di punta.

Se poi si abita in una zona della città molto rumorosa, i valori d'inquinamento acustico possono anche superare i 55 decibel, basti pensare che il sonno viene disturbato alla soglia dei 40 decibel.

Soggiornare in ambienti rumorosi non tutelati dall'inquinamento acustico aumenta il livello d stress, tanto più se i rumori disturbano il sonno.

Quando una persona è costantemente sottoposta a stress ripetuto, a causa dell'inquinamento acustico, può incorrere in una serie di inconvenienti come : mancanza di concentrazione, maggiore irritabilità, fino ad arrivare alla ben più grave depressione o ad altre patologie anche di tipo cardiaco.

Oggi però si sono fatti molti passi avanti per quanto riguarda il miglioramento delle tecnologie adatte a proteggerci da tutti quei rumori che costituiscono inquinamento acustico.

Sono attualmente disponibili infissi e finestre in grado di assorbire fino all'80% dei rumori.

Le nuove finestre antirumore sono tranquillamente capaci di riportare l'inquinamento acustico ai valori normali consentiti dalla legge ossia entro i 55 db di giorno e 45 db di notte.

Come scegliere le finestre antirumore e quanto costano


L'investimento necessario per fornire la propria abitazione delle finestre antirumore può variare a seconda del materiale e della specializzazione di chi li installa.

L'ideale è sempre contattare gli specialisti del settore per avere un preventivo, ma attenzione! Un serio professionista prima valuterà tutte le particolarità dell'abitazione, dov'è situata, come sono poste le stanze, la grandezza, l'esistenza di tapparelle e la loro dimensione, e valuterà quale tipo di serramento insonorizzato necessita quel tipo di immobile perché la riduzione dei rumori sia sufficiente a tutelarne gli abitanti.

Spesso, prima di montare un serramento insonorizzato, perché esso riduca davvero il rumore e sia efficace al 100%, i tecnici possono individuare interventi di bonifica delle finestre, atti a renderle perfettamente adattabili al serramento, in modo esso vi aderisca perfettamente.

Se così non fosse, i rumori filtrerebbero dagli spazi aperti e di conseguenza l'isolamento acustico, anche se si sono installati i serramenti appositi, non funzionerebbe del tutto.

Bisogna, quindi, fare molta attenzione, alla qualifica dei tecnici e alla loro capacità di individuare tutti i fattori favorenti e sfavorenti l'installazione di un serramento insonorizzato, incentivandone i primi ed eliminando i secondi.
 


Come funziona l'isolamento acustico delle finestre


Le finestre antirumore devono avere caratteristiche ben precise per proteggere l'abitazione dai rumori.

Esse sono principalmente tre:

  • hanno una chiusura di tipo ermetico con profilatura in gomma;
  • i vetri sono insonorizzati, possono essere doppi, con vetrocamera o di tipo stratificato e possiedono distanziatori in plastica;
  • il telaio del serramento è in materiale plastico, ossia PVC, oppure in legno.

Spesso l'installazione dei soli serramenti insonorizzati non è sufficiente per isolare l'abitazione dai rumori molesti, perché questi ultimi passano attraverso la porosità delle pareti, dal tetto o intercapedini.

In tutti questi casi si può procedere anche con l'applicazione di specifici pannelli fonoassorbenti che permettono di isolare ogni tipo di muro o perimetro dell'immobile.

I pannelli fonoassorbenti più utilizzati oggi sono in poliuretano, melammina e sughero.

I tecnici installatori, qualora l'abitazione sia davvero molto esposta ai rumori esterni, e le pareti molto sottili e porose da far passare ogni tipo di suono, possono valutare l'eventualità di migliorare la capacità di protezione acustica dei serramenti isolanti e dei panelli fonoassorbenti, schiumando gli infissi, o meglio i loro profili vengono riempiti di schiuma poliuretanica.

In realtà questo tipo di intervento viene effettuato solo in casi estremi ed in presenza di rumori nocivi difficili da isolare, perché a lungo andare, l'introduzione della schiuma può diminuire la durata del serramento stesso.
 

Vetri per serramenti insonorizzati


Oltre al materiale usato per i serramenti è davvero molto importante anche il tipo di vetro, inserito in essi, per l'ottimizzazione della capacità fonoassorbente dei infissi acustici.

I serramenti più capaci di proteggere ed isolare l'abitazione dai rumori molesti sono dotati di vetri con spessore compreso tra gli 8 e i 12 millimetri.

Uno spessore inferiore, infatti, non garantirebbe un'adeguato isolamento acustico, ma al contrario uno spessore eccessivo, al di sopra dei 12 millimetri, sarebbe altresì controproducente perché appesantirebbe ed ispessirebbe l'infisso, che non farebbe perfetta aderenza, quindi non sarebbe in grado di assorbire i rumori al massimo della sua resa.

E' anche possibile scegliere doppie finestre antirumore, formate da vetrocamera oppure lastre antirumore singole od accoppiate.

In questo caso, bisogna sapere che quelle con capacità di isolamento acustico maggiore, sono le doppie finestre antirumore con lastra esterna di spessore maggiore rispetto alla lastra interna.

Per una risoluzione ottimale dell'eliminazione di ogni rumore è, comunque, bene scegliere serramenti insonorizzati dotati di infissi con vetri stratificati con uno strato di materiale fonoassorbente come il PVB o il polinvinilbutile.

Detrazioni fiscali per le finestre antirumore


Non tutti sanno che l'installazione di serramenti insonorizzati è conveniente sotto il profilo fiscale perché da la possibilità di detrazione fino al 65% della spesa per gli interventi di riqualificazione energetica degli edifici.

L'installazione delle finestre antirumore, infatti, rientra in questa fattispecie.

Richiedere un preventivo per l'installazione degli infissi capaci di tutelare la nostra abitazione dall'inquinamento acustico è oggi una scelta che dà davvero molti vantaggi.

Maggiore salute psicofisica, e anche la possibilità di effettuare migliorie, non solo tecniche e partiche, alla nostra casa, ma anche estetiche ( i serramenti sono di bell'aspetto e donano modernità alle finestre), con il vantaggio del risparmio fiscale.


Tags: finestre antirumore,serramento insonorizzato, bonifica acustica serramenti, infissi insonorizzati, bonifica acustica finestra, vetri fonoisolanti, vetri acustici



CENTRI OPERATIVI

PIEMONTE: Alessandria, Biella, Cuneo, Novara, Torino, Verbano, Cusio, Ossola, Vercelli
LOMBARDIA: Bergamo, Brescia, Como, Cremona, Lecco, Lodi, Mantova, Milano, Monza, Brianza, Pavia, Sondrio, Varese
EMILIA ROMAGNA: Bologna, Ferrara, Piacenza, Parma, Modena, Reggio Emilia
VENETO: Verona, Vicenza
LIGURIA: Genova, Savona
LAZIO: Roma e Provincia
SICILIA: Ragusa e Provincia
SARDEGNA: Tutta l'Isola



Voto: 0.0/5
Torna ai contenuti