Chiama Gratuitamente Sorgedil

Contatta Sorgedil Isolamenti Acustici
800.92.60.16
info@sorgedil.it
Vai ai contenuti
Oppure Richiedi Gratuitamente:
Compila per essere contattato:

Pessimi Isolamenti Acustici Che Peggiorano La Situazione

Isolamento Acustico ed Insonorizzazione Sorgedil
Pubblicato da in Isolamento Acustico Casa · 15 Ottobre 2018
Tags: Preventivocostoimpattoacusticobarconsulenzasilenziosuonaresorgedildannistress

PESSIMI ISOLAMENTI ACUSTICI CHE PEGGIORANO LA SITUAZIONE



Pessimo Lavoro Insonorizzazione

Capita a molti di farsi fare dei lavori di isolamento acustico e di ritrovarsi una situazione addirittura peggiorata.

Vediamo perché succede e come evitarlo.

Controsoffitti ancorati in modo errato


Ci sono ditte che promettono un efficace isolamento acustico dei soffitti grazie all'applicazione di materiali fonoisolanti e fonoassorbenti. C'è chi, per non sbagliare, inserisce anche 10-15 cm di materiale, e tutto questo è corretto - qualche volta esagerato - ma non è sbagliato.

La fase più critica e più importante, tuttavia, è quella della creazione del controsoffitto da riempire di materiale. Si tratta di creare un nuovo soffitto qualche cm più in basso di quello esistente, ed è qui che si riconosce chi è capace di farlo da chi si sta improvvisando.

Ancorare il controsoffitto al soffitto esistente è il modo migliore per far fallire tutto l'impianto.

Il modo corretto di creare questo secondo soffitto è quello di lasciarlo completamente scollegato dalla soletta superiore.

Come si fa? È qui che sta la nostra trentennale esperienza.

Qualche tempo fa abbiamo dovuto correggere un controsoffitto che era stato collegato alla soletta con dei tiranti di ferro. La cliente si era accorta subito del fatto che sentiva ancora più rumore di prima. In sostanza le vibrazioni derivanti dal calpestio al piano superiore erano amplificate dalla vibrazione dei tiranti anziché attutite, nonostante i cm di materiale inserito.

I nostri controsoffitti isolanti non toccano nemmeno il soffitto esistente, hanno profili che poggiati alle pareti laterali che li rendono perfettamente autoportanti.



Finestre sostituite in modo approssimativo


Acquistare una finestra antirumore ad alto potere isolante, con coefficienti di riduzione del rumore anche oltre i 45 dB è il primo passo per migliorare le prestazioni acustiche di una facciata. Ma non è l'unico.

La posa delle finestre è un lavoro che ha la stessa priorità rispetto all'acquisto di finestre di ottima fattura.

Abbiamo recentemente incontrato un uomo, deluso e molto arrabbiato per il risultato dei lavori di sostituzione dei suoi infissi, fatti da serramentisti generici.

In sostanza il foro nella facciata era di dimensione leggermente maggiore rispetto alle nuove finestre antirumore. Gli operai avevano posato le finestre e coperto l’intercapedine con un falso telaio poi sigillato. Ebbene, l'uomo avvertiva il rumore del tram e dei mezzi pubblici in modo più chiaro e distinto rispetto a quanto facesse prima. Aveva speso migliaia di euro e sentiva più rumore di prima.

Siamo intervenuti scollando il falso telaio e procedendo ad una bonifica accurata, ad un riempimento con materiali fonoassorbenti e fonoisolanti e alla finale sigillatura, con un risultato eccellente. Una finestra ad elevata prestazione perde, immediatamente, metà del suo potere fonoisolante se viene installata nel modo sbagliato.

Ma perché succede tutto questo?


Perché l'acustica è diversa dall'edilizia.

Il suono non è un agente atmosferico come il freddo, il caldo e la pioggia che, con uno schermo adatto o un tetto, si possono tenere fuori di casa.

Il suono supera le barriere, attraversa le superfici, sfrutta i materiali per diffondersi e arrivare il più lontano possibile.

Per difendere una casa dal rumore occorre conoscere la teoria dei suoni e avere esperienza della diversa combinazione dei materiali e delle strutture degli edifici.
Il fatto che ogni rumore viene generato da una vibrazione: i rumori da calpestio derivano dalla vibrazione del solaio a seguito dei passi o dei colpi; i rumori aerei sono il risultato della vibrazione dell’aria. Il criterio da adottare per isolare acusticamente è quello di evitare assolutamente che queste vibrazioni si possano trasmettere dalla fonte verso gli altri elementi di un edificio.

Lasciando le cose al caso, affidandosi a chi non ha la competenza, si spendono soldi (molti soldi) e se ne ricavano solo guai, liti e grattacapi.

Preventivo Isolamento Acustico

Tags: isolamento acustico casa, insonorizzazione casa, ridurre il rumore, finestre antirumore, soffitto insonorizzato


VOCI CORRELATE

CENTRI OPERATIVI

PIEMONTE: Alessandria, Biella, Cuneo, Novara, Torino, Verbano, Cusio, Ossola, Vercelli
LOMBARDIA: Bergamo, Brescia, Como, Cremona, Lecco, Lodi, Mantova, Milano, Monza, Brianza, Pavia, Sondrio, Varese
EMILIA ROMAGNA: Bologna, Ferrara, Piacenza, Parma, Modena, Reggio Emilia
VENETO: Verona, Vicenza
LIGURIA: Genova, Savona
LAZIO: Roma e Provincia
SICILIA: Ragusa e Provincia
SARDEGNA: Tutta l'Isola




Voto: 0.0/5
Torna ai contenuti