Vai ai contenuti
Compila per essere contattato:
Sorgedil insonorizzare Casa
Sorgedil Insonorizzare Abitazioni






Silenzio assoluto nella camera anecoica

Sorgedil: Insonorizzare
Pubblicato da Sorgedil in Curiosità Acustica · 16 Luglio 2020
Tags: stanzaparetisoffittocasamusica
Silenzio assoluto nella camera anecoica
Isolamento acustico camera anecoica

Camera anecoica per un silenzio assoluto


L'inquinamento acustico è un pericolo spesso e volentieri sottovalutato al giorno d'oggi. Oltre al fastidio, questo nel tempo, può arrecare seri danni al nostro benessere fisico e mentale.

Spesso desideriamo semplicemente insonorizzare dal caos della vita urbana e purtroppo non è sempre possibile fare una gita fuoriporta. All'estremo opposto di tutto questo stress troviamo il silenzio assoluto di una camera anecoica.

La relazione tra isolamento acustico e camera anecoica è molto semplice, si tratta di un ambiente ideale, nel quale è possibile generare il silenzio e il suono perfetto.

Un vero e proprio laboratorio studiato per misurazioni tecniche di alto livello. Non a caso il luogo più silenzioso del pianeta (dal 2005) è la camera anecoica degli Orfield Labs di Minneapolis, negli Stati Uniti, capace di spezzare e assorbire il 99% delle onde sonore.

Un vero e proprio laboratorio usato per testare le sonorità prodotte dai propri articoli prima di immetterli sul mercato. Entrarvi è un'esperienza unica, infatti considerando che la nostra respirazione produce un rumore, all'incirca, di 30 decibel.

Dentro di essa invece il rumore percepibile è di -9,6 decibel; un livello così basso da permettere l'ascolto del nostro flusso sanguigno e da far perdere le coordinate spaziali al nostro cervello.

Disporre di una camera anecoica acustica, capace di livelli di insonorizzazione così alti permette di effettuare misurazioni e test oltremodo sicuri e precisi a livello qualitativo.

L'incredibile capacità di questa anecoica camera è sfruttata per ricerche cliniche sulla sordità, per testare gli astronauti della Nasa e per studiare il rumore emesso da nuovi prodotti da lanciare sul mercato di modo da assicurare il rispetto delle vigenti normative in termini di rumorosità.

Camera anecoica cos'è?


Nello specifico si tratta infatti di un locale realizzato e progettato in modo tale da ridurre il più possibile la riflessione dei suoni lungo le pareti.

Il termine stesso deriva infatti dal greco e si può tradurre con "privo di eco".
Le camere anecoiche sono costituite da materiali la cui successione determina il fonoisolamento e l’isolamento dalle vibrazioni. Grazie all’adozione di forme particolari per i rivestimenti e l’uso di pannelli fonoassorbenti e isolanti naturali, come la lana di vetro, lungo tutta la camera. Il loro utilizzo riduce drasticamente qualsiasi tipo di disturbo acustico.

Queste camere vengono utilizzate nei casi in cui è necessario ricreare la situazione di uno spazio aperto potenzialmente infinito, per testare come si comporta un determinato strumento, macchinario o dispositivo nella condizione di silenzio assoluto o per effettuare misurazioni molto precise senza la presenza di rumori che possano disturbare il test.

Mentre la nostra soglia dell’udito è 0 decibel, all'interno di una camera anecoica il livello di rumorosità può raggiungere i -10decibel: l'ambiente scientificamente perfetto per testare prodotti grazie alla loro capacità di insonorizzazione e isolamento dai rumori esterni.

Sebbene l'uso di una camera anecoica comporti degli effetti collaterali come nausea, disorientamento, claustrofobia e attacchi di panico. Gli sudi attuati per la sua progettazione hanno permesso lo sviluppo di tecnologie in grado di insonorizzare una stanza in condominio, isolata dai frastuoni circostanti e garanzia di privacy; insomma un'oasi di pace proprio in casa nostra.

Sorgedil ha brevettato delle potenti soluzioni all'inquinamento acustico, come il sistema di isolamento SuonoStop® , un'esclusivo procedimento di progettazione e posa, per la scelta e l'installazione dei materiali più efficaci per l'insonorizzazione casalinga. Soluzione abbinabile a Vibraless® l'altra tecnica esclusiva di isolamento acustico da rumori da vibrazione e scarichi.

Una possibile soluzione per la nostra oasi potrebbe essere insonorizzare il pavimento e le pareti.

Cimentarsi nella costruzione di una camera anecoica fai da te è sconsigliabile. La sua progettazione richiede non solo uno studio dell'ambiente e un'attenta perizia fonometrica da parte di uno specialista ma è inoltre necessario che la messa in posa sia adeguata per massimizzarne il risultato e non arrecare alcun danno alla salute e alle strutture.

Per insonorizzare una stanza per non sentire rumori è necessario sfruttare queste tecnologie, la cui applicazione trasformerà il miraggio della propria oasi di quiete in una camera anecoica dal giusto prezzo a casa nostra.

La camera anecoica è il frutto di un'attento studio e una precisa messa in posa, difficilmente realizzabile con un piccolo budget e scarse conoscenze tecniche.

Per la tua camera anecoica il costo, infatti dipenderà dai tuoi bisogni e dai risultati di studi scrupolosi dell'ambiente. I nostri tecnici ti risponderanno in tempi record con un preventivo gratuito e cucito su misura.

Cos'è una camera riverberante acustica?


All'esatto estremo opposto della camera anecoica troviamo la camera riverberante, una stanza priva di superfici parallele ma anzi il più possibile riflettenti e composte da materiali duri. La cui conformazione permette così di ricreare il campo diffuso, una forma fisica che facilita al suono di distribuirsi in maniera uniforme all'interno dell'ambiente.

Questa perfetta distribuzione uniforme di onde sonore nello spazio è la struttura giusta per lo studio dell'isolamento acustico ed insonorizzazione dell'ambiente.
Grazie a questa è possibile effettuare diverse sperimentazioni e studi dell’isolamento acustico di materiali e componenti per l'edilizia come quelli isolanti e fonoassorbenti. Ad esempio una doppia camera riverberante, permette la misurazione dei livelli di potenza sonora di macchinari dai bassi livelli di rumorosità il cui livello di rumorosità oscilla tra 100 Hz e 10000 Hz, come ad esempio i climatizzatori.

Nella sua fase di progettazione vi sono varie fasi da rispettare come lo studio dell'ottimizzazione della geometria dello spazio e della posizione delle eventuali sorgenti sonore, microfoni e diffusori acustici in ottemperanza alle norme di riferimento (ISO 3741, ISO 3745, ASTM E-90, ISO 354). Ancora molto impotante è l'analisi per la determinazione dei modi di risonanza dell'ambiente.

La camera riverberante fa sempre parte del progetto anche per lo studio delle applicazioni tecniche di acustica architettonica per teatri e sale. A seconda delle misure in camera riverberante questa può essere adattata e costruita in modo da soddisfare ogni necessità acustica anche per ambienti come orchestre, teatri e studi di registrazione nei quali è fondamentale la presenza di una camera riverberante acustica.

Differenze tra camera anecoica e camera riverberante


Come spiegato nei dettagli precedentemente la principale differenza tra camera anecoica e riverberante è la capacità fonoassorbente della prima e di diffusione del suono della seconda.

La loro combinazione, può portare a soddisfare ogni esigenza come quella di insonorizzare una stanza per suonare in tutta tranquillità. Garantendo l'acustica perfetta ad ogni performance e la serenità di scatenarsi senza infastidire gli altri inquilini. Ci si può immergere senza freni in un oceano di musica mentre il nostro vicino, con il quale magari condividiamo il muro, non sentirà nulla più del leggero vociare di una radio.

Grazie all'uso di di pannelli fonoassorbenti e all'insonorizzazione completa della stanza utilizzati in una camera anecoica.

Nella costruzione di una camera anecoica infatti i pannelli utilizzati hanno una forma particolare, che permette di non riflettere alcun tipo di suono e di insonorizzare anche il soffitto. Questi sono modellati in precise forme cuneiformi molto sporgenti e ravvicinate. Forma studiata per aumentare il più possibile la superficie assorbente del pannello, garantendo l'isolamento da ogni rumorosità, vibrazione o perturbazione di qualsivoglia origine e tipologia provenienti dall’esterno.

Nel caso di una camera riverberante anecoica abbiamo quindi la doppia funzione di assorbire tutta la rumorosità prodotta dall'ambiente e di riuscire a restituirne quella prodotta al suo interno. È questo l'esempio di una camera ad acustica controllata usata appunto negli studi di registrazione. Si può registrare azzerando il riverbero sia della voce che degli strumenti a corde e ricavare così un suono molto pulito e limpido.




Tags: camera anecoica, camera riverberante, isolamento acustico e camera anecoica, camera riverberante acustica, camera anecoica e riverberante


VOCI CORRELATE




CENTRI OPERATIVI

PIEMONTE: Alessandria, Biella, Cuneo, Novara, Torino, Verbano, Cusio, Ossola, Vercelli
LOMBARDIA: Bergamo, Brescia, Como, Cremona, Lecco, Lodi, Mantova, Milano, Monza, Brianza, Pavia, Sondrio, Varese
EMILIA ROMAGNA: Bologna, Ferrara, Piacenza, Parma, Modena, Reggio Emilia
VENETO: Verona, Vicenza
LIGURIA: Genova, Savona
LAZIO: Roma e Provincia




Non sono presenti ancora recensioni.
0
0
0
0
0
Inserisci la tua valutazione:
Torna ai contenuti