Vai ai contenuti
RICHIEDI PREVENTIVO GRATUITO ⬇️
Acconsento trattamento dati

Quali Obblighi Acustici Per Una Nuova Attività Economica?

Isolamento Acustico Casa Sorgedil

QUALI OBBLIGHI ACUSTICI PER UNA NUOVA ATTIVITÀ ECONOMICA?


obblighi acustici bar

Iniziare una nuova attività o subentrare in un'attività già avviata comporta anche obblighi connessi con la valutazione del proprio impatto acustico sul territorio.
 
L'impianto normativo italiano in tema di acustica è stratificato, complesso e molto dettagliato.
 
Vi forniamo qui di seguito un breve riepilogo per capire cosa fare e quando: siamo a disposizione per aiutarvi a predisporre la documentazione acustica obbligatoria per ognuna di queste casistiche.


Relazione o valutazione di impatto acustico - anche previsionale


Secondo le prescrizioni della legge 447/95 viene sempre richiesta la documentazione o relazione di impatto acustico quando:

  • si intende avviare (o subentrare) una nuova attività commerciale, sportiva, industriale, artigianale e produttiva;
  • si trasforma la destinazione d'uso di un immobile a commerciale.

Si tratta di un documento ufficiale in cui un tecnico abilitato valuta il livello di rumore che viene o sarà originato dall'attività.
 
In alcuni casi la legge prevede alcune esimenti e deroghe, ad esempio: il DPR 227/11 esclude l'obbligo della relazione per alcune attività non rumorose e permette la dichiarazione sostitutiva d'atto di notorietà di impatto acustico al verificarsi di alcune condizioni.

Relazione o valutazione di clima acustico - anche previsionale


L'art.8, comma 3 della L.447/95 obbliga alla presentazione di una relazione di clima acustico quando:

  • si intendono realizzare opere quali scuole o asili nido, ospedali o case di cura, parchi pubblici e nuovi insediamenti residenziali;
  • si trasforma la destinazione d'uso di un immobile a residenziale, scolastica o ospedaliera.

L'obiettivo è quello di evitare che queste opere - che hanno bisogno di livelli di rumore bassi - non siano insediate in zone caratterizzate da condizioni di rumorosità incompatibili.

Non è prevista la possibilità di fare la valutazione di clima acustico sotto forma di autocertificazione.



Studio dei requisiti acustici passivi degli edifici


Il DPCM 5/12/97 stabilisce che è opportuno redigere una valutazione (eventualmente anche previsionale) dei requisiti acustici passivi nel caso in cui si sia in procinto di fare nuove costruzioni, ristrutturazioni o ampliamenti a immobili ad uso residenziale, ufficio, alberghiero, ospedaliero o di culto.

L'obiettivo in questo caso è quello di assicurarsi che le caratteristiche strutturali e di isolamento acustico delle opere siano adeguate al livello di rumore presente nella zona.




A proposito, sa che sono un AUTORE BESTSELLER su Amazon?
I miei 2 libri hanno scalato, entrambi, le classifiche di vendita di Amazon nella loro prima settimana di pubblicazione e sono 2 best Seller.

Isolamento Acustico Casa spiega tutte le soluzioni più efficaci per eliminare i 40 rumori più comuni nelle case. Qui tutti i dettagli.

Il Benessere Acustico guida ad un benessere acustico completo partendo dalla piena consapevolezza dei rumori. Qui tutti i dettagli.






Non sono presenti ancora recensioni.
0
0
0
0
0
Inserisci la tua valutazione:

COMPILA IL MODULO QUI SOTTO

oppure chiama il nostro numero verde

E prenota senza impegno il tuo sopralluogo gratuito.

COMPILA IL MODULO QUI SOTTO

oppure chiama il nostro numero verde


E prenota senza impegno il tuo sopralluogo gratuito.






Acconsento al trattamento dei miei dati e dichiaro di aver preso visione dell'Informativa Privacy
Sorgedil Tecnologia del Silenzio S.r.l. - P.I. 04159210139 Copyright © 2024
🔐 La tua riservatezza è sacra. Odiamo lo SPAM. I tuoi dati non verranno mai condivisi.
Torna ai contenuti