Isolamento Acustici ed Insonorizzazione

Contatta Sorgedil Isolamenti Acustici

Isolamento Acustico ed Insonorizzazione
Cerca Insonorizzazione
Isolamento Acustico ed Insonorizzazione
Chiama Gratuitamente Sorgedil

Contatta Sorgedil Isolamenti Acustici

Cerca Insonorizzazione
Isolamento Acustico ed Insonorizzazione
Chiama Gratuitamente Sorgedil

Cerca Insonorizzazione
Preventivo Gratuito Acustica
Preventivo Gratuito Acustica
800.92.60.16
info@sorgedil.it
800.92.60.16
info@sorgedil.it
Cerca Insonorizzazione
Isolamento Acustici ed Insonorizzazione
Vai ai contenuti
Numero Verde

800.92.60.16

Numero Verde Sorgedil

preventivo isolamento acustico
Preventivo Isolamento acustico
Oppure Richiedi Gratuitamente:
Compila per essere contattato:
Compila il form per essere ricontattato:
Oppure Richiedi Gratuitamente:

Come Combattere L'inquinamento Acustico In Città

Isolamento Acustico ed Insonorizzazione Sorgedil
Pubblicato da in Curiosità Acustica ·
Tags: inquinamentoacusticodannisoluzionisorgedilobbligatoriaCertificazione
 

COME COMBATTERE L'INQUINAMENTO ACUSTICO IN CITTA'

 
inquinamento Acustico

Come combattere l'inquinamento acustico in città? L'inquinamento acustico in città:

Molto spesso si sente parlare di isolamento acustico, un concetto sempre più ricorrente nella dialettica comune tanto da non rappresentare ormai per nessuno un argomento sconosciuto. In effetti con il progresso sempre più incalzante, l'industria che avanza indiscutibilmente veloce e la frenesia che caratterizza la vita quotidiana di tutti, l'inquinamento acustico è diventato un compagno di viaggio inesorabile.

Tutto intorno a noi produce un rumore più o meno forte, più o meno fastidioso, che a volte proprio non può essere eliminato. C'è da distinguere sicuramente i rumori cosiddetti molesti da quelli perfettamente sostenibili, fermo restando che, al di là dei protocolli e delle misurazioni del rumore standardizzate, molto o tutto dipende dalla tolleranza di ciascuno di noi.
 

I rumori che producono inquinamento acustico in città


I suoni circondano e avvolgono la quotidianità e vengono misurati in decibel. Se essi sono poco o per nulla fastidiosi si chiamano appunto suoni, ma se gli stessi risultano insopportabili e questo può avvenire per diverse ragioni, come il volume o la ripetitività, allora senza dubbio si parla di rumore, parola con connotazione squisitamente negativa che indica fastidio.

Esistono dei criteri e dei parametri ben precisi che applicati alla realtà circostante, concorrono all'individuazione dell'inquinamento acustico. La legge n. 447/1995 art. 2 è la fonte normativa per eccellenza che fornisce la definizione di inquinamento acustico, individuandolo nella presenza di un rumore presente nell'ambiente abitativo o esterno che, appunto, è capace di determinare un fastidio se non addirittura un danno alle attività umane piuttosto che al riposo.

La pericolosità è ricondotta alla possibilità che tali rumori generino rischi per la salute umana, ma non solo, danni ai monumenti, agli ecosistemi, ai beni materiali più in generale.
 

Le fonti maggiori dell'inquinamento acustico in città


 
L'inquinamento acustico può essere generato all'interno e all'esterno degli ambienti. Le maggiori fonti dell'inquinamento acustico esterno, inteso appunto come emissione di suoni fastidiosi che incidono negativamente sul benessere psico/fisico dell'individuo, sono particolarmente presenti in alcuni ambienti o situazioni, come aeroporti, autostrade, fabbriche, stabilimenti, ma non solo.

Fonti inequivocabili di rumore sono per esempio i cantieri di lavoro allestiti lungo le strade per effettuare manutenzioni al manto stradale o agli edifici. Perfino i circuiti per le competizioni automobilistiche o su due ruote possono generare fastidio, più o meno grave.
 

Quali sono i problemi sull'individuo prodotti dall'inquinamento acustico?


L'inquinamento acustico può generare problemi molto seri alla salute dell'individuo, si passa dal semplice fastidio al danno vero e proprio. Quest'ultimo si distingue in reversibile, parzialmente reversibile e infine irreversibile. I problemi più frequenti si riconducono ad alterazioni pressorie, ansia, stress, insonnia, con stati di nervosismo e attacchi di panico nei casi più gravi, alterazioni cardiovascolari.

I cosiddetti danni possono essere circoscritti ad un organo o ad un sistema nella sua interezza. Dal punto di vista medico si parla di effetti di danno, consistenti in un'alterazione non reversibile o parzialmente reversibile. Il danno poi può essere di due tipi, il primo è il danno specifico, causato spesso da particolari ambienti lavorativi. È riconducibile a quegli individui che sono stati esposti a periodi prolungati di inquinamento acustico e che presentano una perdita temporanea o permanente dell'udito, un disturbo che genera limiti non indifferenti nel regolare svolgimento della vita e che viene definito ipoacusia.

Il secondo tipo di danno è definito danno non specifico e si può ricondurre a problemi esistenti in individui che risultano esposti a sonorità particolari, cioè non sufficientemente elevate da creare problemi nell'immediato. Tuttavia è l'esposizione prolungata ai medesimi rumori che nel tempo può risultare nociva per l'udito o inficiare il generale stato di salute, creando malesseri di vario genere, in senso fisico o psicologico. Questo tipo di danno può essere ricondotto all'inquinamento tipicamente urbano detto appunto inquinamento da città.
 

Come limitare l'inquinamento acustico in città

 
L'Organizzazione Mondiale della Sanità ha stimato che l'inquinamento acustico è tra i maggiori responsabili di patologie serie che possono colpire gli individui, inficiandone la salute e il benessere.

Basti pensare che l'inquinamento acustico da città risulta secondo solo allo smog. Oggi il Parlamento Europeo si sta occupando della problematica con molta attenzione, tanto da rappresentare un punto ineludibile nelle agende di molti ordini del giorno. Uno dei maggiori interventi a tutela della salute è rappresentato dalla riduzione dei decibel prodotti dai motori dei mezzi di trasporto.

Questo ha condotto le maggiori autorità del settore a rivolgere la loro attenzione verso macchine ibride e elettriche che possono favorire il benessere collettivo, essendo molto silenziose.

Altro punto importante è l'introduzione dell'asfalto fonoassorbente al posto di quello tradizionale, più costoso ma di certo più efficiente. Inoltre molto utile sarebbe la messa a dimora lungo le strade di alberi e piante che creerebbero una barriera naturale alla diffusione dei rumori molesti della città.

I singoli a protezione della loro salute e del loro benessere dovrebbero installare nelle proprie abitazioni infissi di qualità, capaci di rappresentare un valido aiuto nell'ostacolare l'ingresso nelle abitazioni dei rumori cittadini e garantendo così protezione e benessere.

Notizie fornite da Sorgedil

Preventivo Insonorizzazione

Tags:Come combattere l'inquinamento acustico in città, inquinamento acustico rimedi, inquinamento acustico in danni, inquinamento acustico rimedi, inquinamento acustico cause, come difendersi dall’inquinamento acustico, inquinamento acustico soluzioni



Voto: 0.0/5
Torna ai contenuti