Numero Gratuito Insonorizzare Casa800.92.60.16
Contatta Sorgedil Isolamenti Acustici
Chiama Gratuitamente Sorgedil

Contatta Sorgedil Isolamenti Acustici
Contatta Sorgedil per Insonorizzare casa tua
Preventivo Online Insonorizzare Casa
Vai ai contenuti
Compila per essere contattato:

Sorgedil insonorizzare Casa
Sorgedil Insonorizzare Abitazioni

Obblighi Acustici: Quando È Ammessa L'autocertificazione?

Sorgedil: Insonorizzare
OBBLIGHI ACUSTICI: QUANDO È AMMESSA L'AUTOCERTIFICAZIONE?

Autocertificazione Impatto Acustico

La Legge 447/95 ha aperto ai titolari la possibilità di autocertificare, attraverso una formale dichiarazione sostitutiva d'atto di notorietà, l'impatto acustico della propria attività.

Norme successive, come la legge 106/2011 e il DPR 227/2011, hanno precisato ambiti, requisiti e termini per queste autocertificazioni.

Come si fa l'autocertificazione?


Spesso sono i comuni stessi a mettere a disposizione appositi moduli prestampati per le dichiarazioni in oggetto.

Quando si può fare l'autocertificazione?


La legge prevede che si possa autocertificare il proprio (limitato) impatto acustico nei casi indicati in seguito.
 
Attenzione, la presentazione di una dichiarazione in questo senso espone a dei controlli e a delle sanzioni penali, in particolare a quelle previste per le false dichiarazioni, si veda L.445/2000.



Attività a bassa rumorosità


Se la propria attività rientra in quelle a bassa rumorosità elencate nell'Allegato B al DPR 227/11 non si è soggetti all'obbligo di presentare la documentazione di impatto acustico.
 
Tuttavia, la norma impone l'obbligo di presentare una relazione o un'autocertificazione nel caso in cui la propria attività, anche se elencata tra quelle non rumorose, diffonde musica nei suoi locali (sempre o in alcune occasioni).

Attività rumorosa ma sotto i limiti


Se la propria attività non rientra in quelle a bassa rumorosità oppure se si dispone di impianti di diffusione sonora o si organizzano eventi musicali o danzanti, si può presentare la dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà di impatto acustico se, e solo se, le proprie emissioni di rumore sono inferiori ai limiti definiti dal regolamento comunale per la zona di classificazione acustica di appartenenza.
 
La regione Lombardia prevede per i locali pubblici anche altre casistiche in cui è ammessa l'autocertificazione: sono tutte elencate nel DGR X/1217 del 10/1/14.

Attività rumorose e insediamenti produttivi


Solo la regione Lombardia prevede l'autocertificazione anche per le attività produttive.

In particolare, con la Legge Regionale 13/2001 ha previsto la possibilità di presentare solo una dichiarazione sostitutiva d'atto notorio di impatto acustico se l'attività che si svolge:

  • non è elencata all'Allegato A della legge regionale (imprese rumorose), oppure se:

  1. è collocata in una zona classificata come 6, industriale;
  2. non prevede il funzionamento di macchinari in ore notturne;
  3. occupa fino a 3 addetti
  4. dista almeno 100 m da edifici residenziali.
 

Preventivo Insonorizzare Rumore

Tags: autocertificazione impatto acustico, certificazione impatto acustico, relazione impatto acustico, autocertificazione acustica, relazione impatto acustico previsionale, autocertificazione acustica obbligatoria



CENTRI OPERATIVI

PIEMONTE: Alessandria, Biella, Cuneo, Novara, Torino, Verbano, Cusio, Ossola, Vercelli
LOMBARDIA: Bergamo, Brescia, Como, Cremona, Lecco, Lodi, Mantova, Milano, Monza, Brianza, Pavia, Sondrio, Varese
EMILIA ROMAGNA: Bologna, Ferrara, Piacenza, Parma, Modena, Reggio Emilia
VENETO: Verona, Vicenza
LIGURIA: Genova, Savona
LAZIO: Roma e Provincia
SICILIA: Ragusa e Provincia
SARDEGNA: Tutta l'Isola




Voto: 0.0/5
Torna ai contenuti