Chiama Gratuitamente Sorgedil

Contatta Sorgedil Isolamenti Acustici
800.92.60.16
info@sorgedil.it
Vai ai contenuti

Oppure Richiedi Gratuitamente:
Compila per essere contattato:

Isolamento Acustico Casa

ISOLAMENTO ACUSTICO CASA


Casa Insonorizzata

Isolamento acustico casa? 1) Isolamento acustico rumore aerei (fonoisolamento pareti, insonorizzazione parete esistente, consigli e accorgimenti pratici, la legge di massa, isolamento acustico delle facciate).

Parliamo di isolamento acustico dal rumore aereo nelle nostre case, ovvero quel suono che viene prodotto direttamente nell’aria e che giunge alle ns. orecchie attraversando altra aria (radio e televisore, persone che parlano, l’aspirapolvere, alcuni strumenti musicali); molti di questi rumori prima di giungere a noi incontrano un ostacolo solido che può essere una parete, un soffitto, una finestra ecc , che un poco ci “proteggeranno” da questi disturbi. Come fare affinchè le strutture delle ns. case ci isolino meglio:

Quali sono sono i principali problemi da risolvere per migliorare la tenuta acustica di una parete al rumore aereo?





Isolamento acustico casa? Il primo problema è la poca massa superficiale ( il peso al metroquadro), perchè vi sono molte abitazioni che hanno strutture divisorie assai leggere, mentre la principale legge fisica dell’isolamento acustico (Legge della Massa) ci dice che una struttura pesante fermerà il suono molto più di una struttura leggera; quindi dobbiamo aumentare il peso della ns. ipotetica parete divisoria; purtroppo non è così semplice, perchè la stessa Legge della Massa ci dice anche che ogni volta che raddoppiamo il peso della struttura andiamo a migliorare di circa 6 dB, ma purtroppo un’altra legge di acustica ci dice anche che per ottenere un dimezzamento del disturbo dovremmo migliorare di almeno 10 dB e quindi non basterà raddoppiare ma occorrerebbe quadruplicare il peso per arrivare a circa 12 dB di miglioramento ; ma questo purtroppo non si può fare perchè la casa crollerebbe per l’eccessivo peso ( vedremo più avanti come è stato risolto questo problema).

Isolamento acustico casa? Il secondo problema, che spesso è trascurato anche da aziende e artigiani “parzialmente competenti in acustica”, è quello della tenuta all’aria; dove vi è un passaggio di aria vi sarà passaggio di suono, quindi è molto importante rendere stagne le superfici da insonorizzare; è facile capire che in un serramento non basterà sostituire i vetri per avere un buon isolamento acustico, ma tutti i più piccoli “spifferi” delle guarnizioni e anche la tenuta tra serramento e telaio perimetrale, o tra telaio e muratura, saranno da evitare, pertanto l’isolamento acustico delle facciate dipenderà molto più dalla corretta posa dei serramenti che dalla scelta dei migliori materiali per le murature e le vetrate; ma anche le pareti divisorie che spesso presentano piccole fessurazioni negli intonaci, tracce e buchi per gli impianti ( pensate alle scatolette elettriche, alcune volte togliendole ci è capitato di vedere la scatoletta del vicino o la luce dall’altra parte), dove andando a renderle stagne non otterremo un grande guadagno ma più correttamente una “non perdita” in termini acustici.

Isolamento acustico casa? Il terzo e più importante problema, quello che solo le aziende competenti e serie Vi spiegheranno bene, viene dai percorsi laterali; il suono che giunge alle ns. orecchie percorrerà tutti i percorsi possibili e non solo quello attraverso il tramezzo insonorizzato; quindi la parete “perfetta” che teoricamente potesse abbattere tutto il suono presente dall’altro lato, in realtà sarà aggirata dal suono lungo le due pareti laterali + il pavimento + il soffitto + (un pochino) anche dalla parete opposta. Questo fenomeno è importante nel rumore di tipo aereo , ma è addiruttura fondamentale nell’isolamento acustico di rumori da impatto o vibrazione perchè se trascurato produce delle perdite di isolamento talmente elevate da annullare ogni tipo di risultato ottenuto, (il tipico esempio sono i rumori da calpestio risolti poco o per nulla dai pavimenti galleggianti o dai controsoffitti mal progettati).


Preventivo Casa Silenziosa


Parliamo ora delle soluzioni, tenendo bene in conto i tre problemi sopra descritti, suddivise quindi per i vari tipi di problema da affrontare per migliorare l’isolamento acustico di:

Isolamento acustico pareti divisorie interne:


Si procedera alla stagnatura aerea, applicando in aderenza una speciale guaina adesiva (es. Index TopSilent) che interesserà anche la zona delle scatolette (questo per risolvere il problema della tenuta all’aria);

Si poseranno lungo tutto il perimetro delle apposite striscie antivibranti su cui appoggerà il telaio metallico di sostegno (questo per limitare le trasmissioni lungo il bordo perimetrale della controparete);

Riempimento dell’intercapedine creata con un fonoassorbente che abbini alle caratteristiche acustiche la massima stabilità di prestazioni nel tempo ed assoluta sicurezza e salubrità (es. Fibra in Poliestere/Lana di vetro); rivestimento del telaio con lastre in cartongesso normali o speciali, in base al peso previsto con i calcoli progettuali ( questo risolve il problema della poca massa, creando un sistema isolante sul principio massa/molla/massa , che è molto più efficace della massa pura);

Perfetta sigillatura di tutti i giunti.

N.B: Abbiamo qui ottenuto una ottima parete fonoisolante, ma il rumore che giungerà alle nostre orecchie passando dalle altre due pareti, dal pavimento e dal soffitto, non è stato interessato da tale intervento.

Isolamento acustico pareti esterne:


Prima parliamo di cosa vorremmo ottenere, perchè per il rumore aereo sappiamo che la finestra è il primo punto debole; se l’isolamento del serramento sarà molto elevato ( assai superiore ad Rw 40 in opera, come ad esempio ottenibile con il doppio serramento) allora potrebbe avere un senso anche intervenire sulla parete esterna, dove una soluzione simile a quella delle divisorie interne sarà veramente efficace.

Isolamento acustico soffitti:


Non serve a nulla intervenire sui soffitti con materiali in aderenza, bisogna sempre creare una intercapedine; anche la stagnatura con guaine applicate serve a poco, salvo quando vi sono fori ed impianti passanti tra i due piani, che saranno da proteggere con sistemi studiati sul posto.

Si poseranno lungo tutto il perimetro delle apposite strisce antivibranti dove appoggerà il telaio metallico di sostegno (questo per limitare le trasmissioni lungo il bordo perimetrale del controsoffitto);

Il telaio in metallo sarà montato ad una certa distanza dal plafone (maggiore la distanza = maggiore l’isolamento), il telaio metallico sarà autoportante ( quindi senza punti di contatto o sospensione al soffitto esistente) oppure sospeso con pendini antivibranti;

Riempimento dell’intercapedine creata con un ottimo fonoassorbente; rivestimento del telaio con lastre in cartongesso normali o speciali, in base al peso previsto con i calcoli progettuali ( questo risolve il problema del difficile incremento della massa, creando un sistema isolante sul principio massa/molla/massa , che è molto più efficace del semplice incremento della massa pura).



VIDEO - DI COSA SI OCCUPA LA SORGEDIL


CASA


VIDEO - TECNICHE INSONORIZZAZIONE


CASA
Insonorizzazione Casa
Casa Isolata

Isolamento acustico casa? 2) quando il rumore finisce in tribunale (Progettista, costruttore, venditore: chi risponde? - Danno esistenziale e biologico - Normativa di riferimento - Normativa Regione Lombardia - normative tecniche)

Premessa importantissima: perchè arrivare fino al tribunale?

Chiunque abbia avuto esperienze in questo campo Vi consiglierà di risolvere sempre tali questioni in via bonaria, evitando costi inutili, tempi biblici e soprattutto tanto, tantissimo stress psicologico, con il continuo susseguirsi di perizie e controperizie di entrambe le parti.

Chi è disturbato dal rumore e vuole tutelarsi legalmente, avrà due strade percorribili:

il ricorso amministrativo o il ricorso al giudice.

Isolamento acustico casa?  Il ricorso amministrativo si fa con un esposto in comune, ma solo se chi disturba non è un privato cittadino, ma un’attività (bar, discoteca, meccanico, panificio) o uno stabilimento; in questi casi il comune chiederà una verifica ad ARPA, che riscontrando una situazione di disturbo erogherà una sanzione, mentre il comune provvederà a richiedere un adeguamento alle normative vigenti che sono sotto riportare:

Dopo molti anni di attese, finalmente negli anni ’90 sono cominciate ad apparire tutte le principali Norme con cui ora dobbiamo confrontarci, di cui sono elencate solo quelle più importanti o interessanti:

- DPCM 1/3/1991 Limiti massimi di esposizione al rumore negli ambienti abitativi
- Legge 26/10/1995 n. 447 Legge quadro sull’inquinamento acustico
- DPCM 14/11/1997 Determinazione dei valori limite delle sorgenti sonore
- Dm Ambiente 16/3/1998 Tecniche di rilevamento e misura dell’inquinamento acustico
- DPCM 31/3/1998 Criteri per esercizio di attività di Tecnico Competente in Acustica
- DLGS 19/8/2005 Mappatura acustica del territorio

Sono anche giunte numerose norme di settore, quali industrie, strade ed autostrade, ferrovie, aeroporti, pubblici esercizi e discoteche, sport motoristici ecc.

In seguito sono giunte anche le Leggi Regionali, in applicazione della legge 447/1995.

Quando invece il disturbo è prodotto da un privato che non stia esercitando un’attività , occorrerà fare il ricorso al giudice, con il supporto di un avvocato, con il quale si deciderà a quale norma del codice appellarsi; generalmente sono queste:

- Articolo 844 sulla normale tollerabilità del rumore
- Articolo 700 per tutela della salute con provvedimento d’urgenza
- Articolo 659 del Codice Penale


ISOLAMENTO ACUSTICO NUOVE COSTRUZIONI


Moltissime segnalazioni e richieste giungono da chi ha recentemente acquistato o ristrutturato una abitazione, in quanto esiste una normativa specifica riguardante i requisiti minimi di isolamento che gli edifici dovrebbero possedere ( ma che spesso sono invece carenti): inizialmente vi era il DM 5/7/1975, poco conosciuto ed utilizzato, che in seguito è stato ripreso, rafforzato ed ampliato nel più recente DPCM 5/12/1997. In base a tale decreto le abitazioni ( Categoria A , edifici adibiti a residenza o assimilabili; ma esistono limiti specifici per ogni categoria di edifici) devono avere dei requisiti ben precisi che elenco di seguito:

- R’w = 50 = isolamento acustico minimo per via aerea fra gli ambienti di differenti unità abitative
- D2m,nT,w = 40 = isolamento acustico standardizzato minimo per facciate di edifici
- L’n,w = 63 = livello di rumore massimo consentito per calpestio
- LAsmax = 35 = livello di rumore massimo consentito per impianti a funzionamento discontinuo
- LAeq = 25 = livello di rumore massimo consentito per impianti a funzionamento continuo

Alcuni di questi valori sono facilmente ottenibili nelle abitazioni con alcune attenzioni durante i lavori da parte delle imprese, altri richiedono una progettazione accurata per essere ottenuti (ad esempio l’isolamento di facciata). La verifica di questi requisiti deve essere eseguita da tecnici , con attrezzature specifiche e certificate ( fonometri in classe 1 – generatore di rumore – macchina da calpestio);

Per quanto riguarda le responsabilità sulle carenze di tali requisiti, saranno più di una le figure a cui rivolgersi e la complessità dell’argomento richiede sicuramente l’assistenza di un legale che abbia già esperienze, perchè si tratterà di concatenare le responsabilità di appaltatore-progettista-direttore lavori-venditore e magari anche dell’ufficio tecnico comunale , i quali a loro volta potrebbero chiamare in causa i vari installatori o fornitori dei materiali; tutta la procedura porterà a quantificare un danno con conseguente svalutazione del valore dell’immobile, con obbligo per il responsabile a ripristinare i valori richiesti per legge o a riconoscere il deprezzamento dell’immobile per tale valore.

In alcuni casi particolari è stato anche riconosciuto un danno alle persone, provocato dalla non voluta esposizione al rumore, che era proporzionato alla durata di tale disturbo.

Isolamento acustico casa? 3) Materiali acustici (soluzioni con massa-molla-massa, soluzioni sandwich)

Come si diceva all’inizio di queste pagine, le leggi della fisica che governano l’acustica non sono cambiate, anche se l’acustica come scienza si può dire nata agli inizi del 1900 e da allora continuamente approfondita. Parliamo qui delle nuove possibilità e soluzioni che il mercato continuamente ci propone; risolvere i problemi generati dai rumori non è mai stato semplice ne mai lo sarà, per questo motivo avviene che , esattamente come nella medicina, ogni tanto qualcuno proponga il prodotto “miracoloso” , che con un bel nome attirerà l’attenzione di molti che proveranno queste soluzioni “magiche”.

Tutti i prodotti alla fine qualche cosa fanno, per cui ci sarà una piccola percentuale di persone soddisfatte e che ne parleranno bene, una percentuale di insoddisfatti ma che comunque si terranno il piccolo il risultato ottenuto piuttosto che ributtare in aria l’appartamento; solo pochissimi avranno il coraggio di lamentarsi e chiedere una verifica dei risultati ottenuti.

Per cui sentiremo sempre parlare di pannelli sandwich, masse vibranti, inversione di fase e suono negativo.

Tutte cose vere, che esistono e che se sono realmente efficaci vengono applicate dai professionisti quando servono, magari senza avere un nome bello e brevettato o un marchio altisonante alle spalle; per fare un esempio la classica controparete in cartongesso montata su struttura e con fibra nell’intercapedine, può essere considerata a tutti gli effetti un sistema massa-molla-massa, ed il materassino posto in intercapedine può essere scelto tra quelli sadwich e che si comporterà come massa flottante, mentre l’effetto di inversione di fase ( o suono negativo) è sempre presente ad una certa lunghezza d’onda che dipenderà dalla distanza tra parete e controparete.

Isolamento acustico casa? 4) La rumorosità degli impianti (impianti sanitari, i rumori della rubinetteria, condotte, e apparecchi)

Come risolvere invece i problemi generati dagli impianti rumorosi presenti nel condominio?

Per prima cosa bisogna sempre coinvolgere l’amministratore e verificare se è possibile fare una misura fonometrica a spese del condominio, con la misura si avranno a disposizione dei dati importanti sia per la progettazione dell’ isolamento che per stabilire chi dovrà pagare; questo perchè i rumori provenienti dagli impianti non sono quasi mai rumori a conduzione aerea, ma si muovono lungo le strutture solide sotto forma di vibrazioni, che quindi riescono a raggiungere punti lontani senza perdere molta energia, difficili da seguire e da interrompere; bisognerà quindi ridurre la trasmissione di vibrazioni tra la macchina e tutti i punti di contatto, piedini, tubazioni, fissaggi vari alle strutture, e poi verificare ancora, perchè spesso si otterrà un buon risultato ma alcune volte non sarà sufficiente;

Un esempio tipico di un problema assai difficile è quello dei rumori degli scarichi e delle tubazioni in genere; ovviamente se si intervenisse subito, in fase di progettazione sarebbe tutto più semplice, ma dopo, con tutti i tubi annegati nelle pareti e sotto i pavimenti, interrompere queste vibrazione richiederà tempo e pazienza; ovviamente si parte dalla sorgente inserendo degli antivibranti, e poi si cercano tutti i punti di ancoraggio rigidi di ogni tubo visibile e si interviene su questo; la stessa cosa dovrà essere fatta per i sanitari, fasciando con apposito prodotto i tubi che partono o arrivano ed inserendo agli appoggi uno strato di materiale elastico.

Stanno anche diventando molte le richieste per i rumori provenienti dagli impianti di condizionamento e pompe di calore, con macchine di singoli posizionate nei punti più incredibili e macchine condominiali collocate su ogni tetto; queste macchine hanno bisogno di respirare molto, per cui si utilizzano delle semplici barriere o schermi acustici, abbinate spesso a setti fonoassorbenti; tutti questi materiali dovranno avere caratteristiche di resistenza massima agli agenti atmosferici e strutture di sostegno che garantiscano la stabilità alla spinta dei venti ed al carico di neve e pioggià; il dimensionamento e posizionamento corretti di queste strutture sono quelli che daranno il risultato acustico, per cui è fondamentale rivolgersi solo ad aziende veramente competenti.

Tags: isolamento acustico casa, isolamento acustico rumore aereo, isolamento acustico parete, isolamento acustico soffitto, isolamento acustico pavimento, isolamento acustico serramento, isolamento acustico tubi di scarico, isolamento acustico impianti

tags: prezzi isolamento milano, prezzi isolamento acustico milano, prezzi isolanti milano, insonorizzazione prezzi milano, insonorizzazione solai milano,  insonorizzazione studio milano, sistemi di insonorizzazione milano, normativa insonorizzazione milano, materiali per insonorizzare milano, legge insonorizzazione milano, ditte insonorizzazione milano, isolamento acustico camera milano, isolamento acustico casa milano, isolamento acustico domestico milano, isolamento acustico edilizia milano, isolamento acustico pareti divisorie milano, isolamento acustico muri milano, piombo per isolamento acustico milano, insonorizzazione interna milano, isolamento acustico interno milano, installazione insonorizzazione milano, controsoffitti in cartongesso milano, parete in cartongesso milano, controsoffitti in gesso milano, pannelli antirumore milano, coperture per tetti milano, vendita pannelli isolanti milano, pareti divisorie milano, controsoffitti milano, pannelli isolamento acustico milano, cartongesso milano
CONTATTI














I nostri uffici sono Aperti:
dal Lunedì al Venerdì (9.00 - 13.00) e (14.00 - 18.00)


Perchè aspettare? Chiama!


Tutti i numeri sono attivi negli orari sopra indicati: ufficio, cellulare e numero verde.




oppure gratis...




oppure...


CENTRI OPERATIVI


PIEMONTE
: Alessandria, Biella, Cuneo, Novara, Torino, Verbano, Cusio, Ossola, Vercelli

LOMBARDIA: Bergamo, Brescia, Como, Cremona, Lecco, Lodi, Mantova, Milano, Monza, Brianza, Pavia, Sondrio, Varese

EMILIA ROMAGNA: Bologna, Ferrara, Piacenza, Parma, Modena, Reggio Emilia

VENETO: Verona, Vicenza

LIGURIA: Genova, Savona

LAZIO: Roma e Provincia

SICILIA: Ragusa e Provincia

SARDEGNA: Tutta l'Isola

OPERIAMO NELLE ZONE: Milano, Como, Lissone, Abbiategrasso, Desio, Bergamo, Sesto San Giovanni, Bresso, Novara, Cantu, Torino, Brescia, Cremona, Lecco, Lodi, Mantova, Pavia, Sondrio, Varese, Monza e Brianza, Mariano Comense, Cinisello Balsamo, Legnano, Rho, Cologno Monzese, Bollate, Paderno Dugnano, Rozzano, Corsico, Segrate, San Donato Milanese, Pioltello, San Giuliano Milanese, Seregno, Cesano Maderno, Limbiate, Brugherio, Vimercate, Nova Milanese, Giussano, Meda, Seveso, Bovisio Masciago, Cernusco sul Naviglio, Garbagnate Milanese, Buccinasco, Rozzano, Lainate, Cesano Boscone, Muggio, Carate Brianza, Varedo, Agrate Brianza, Concorezzo, Arcore, Erba, Olgiate Comasco, Cermenate, Fino Mornasco, Magenta, Cornaredo, Novate Milanese, Cusano milanino, Senago, Arese, Melzo, Trezzano sul Naviglio, Cormano, Gorgonzola, Settimo Milanese, Nerviano, Cassano d'Adda, Melegnano, Pieve Emanuele, Trezzo sull'Adda, Solaro, Busto Arsizio, Gallarate, Saronno, Cassano Magnago, Somma Lombardo, Tradate, Samarate, Malnate, Castellanza, Luino, Cardano al Campo, Caronno Pertusella, Lonate Pozzolo, Olgiate Olona, Fagnano Olona, Induno Olona, Sesto Calende, Merate, Calonziocorte, CasateNovo, Valmadrera, Mandello del Lario, Galbiate, Oggiono, Missaglia, Olginate, Colico, Biassono, Verano Brianza, Besana in Brianza, Villasanta, Bernareggio, Cernobbio, Mozzate, Inverigo, Appiano Gentile, Turate, Lomazzo, Lurate Caccivio, Seriate, Dalmine, Treviglio, Albino, Romano di Lombardia, Caravaggio, Alzano Lombardo, Osio Sotto, Nembro, Stezzano, Ponte San Pietro, Bareggio, Lentate sul Seveso, Cerro Maggiore, Opera, Vimodrone, Corbetta, Rescaldina, Carugate, Busto Garolfo, Cassina de Pecchi, Cesate, Mediglia, Paullo, Sedriano, Castano Primo, Cornate d'Adda, Inzago, Bussero, Basiglio, Pessano con Bornago, Gaggiano, Vignate, Pogliano Milanese, Magnago, Vittuone, Cuggiono, Assago, San Vittore Olona, San Colombano al Lambro, Lacchiarella, Pozzuolo Martesana, Turbigo, Binasco, Vanzago, Vaprio d'Adda, Motta Visconti, Robecco sul Naviglio, San Giorgio su Legnano, Villa Cortese, Pregnana Milanese, Settala, Gessate, Arconate, Pantigliate, Casorezzo, Cambiago, Rosate, Truccazzano, Cerro al Lambro, Rodano, Borgomanero, Trecate, Arona, Galliate, Oleggio, Cameri, Castelletto Sopra Ticino, Bellinzago Novarese, Cerano, Gozzano, Grignasco, Varallo Pombia, Romentino, Romagnano Sesia, Borgo Ticino, Invorio, Ghemme, Gattico, San Maurizio d'Opaglio, Suno, Momo, Olgiate Molgora, Robbiate, Barzanò, Costa Masnaga, Osnago, Malgrate, Monticello Brianza, Brivio, Lomagna, Cassago Brianza, Calco, Civate, Cernusco Lombardone, Bellano, Ballabio, Nibionno, Paderno d'Adda, Molteno, Dervio, Crema, Castelleone, Pandino, Lugano, Svizzera, Massagno, Melide, Manno
Torna ai contenuti