800.92.60.16
Chiama Gratuitamente Sorgedil

Contatta Sorgedil Isolamenti Acustici
800.92.60.16
Vai ai contenuti
Oppure Richiedi Gratuitamente:
Compila per essere contattato:

Curiosità e Follie Relative alla Nostra Percezione dei Rumori

Isolamento Acustico ed Insonorizzazione Sorgedil

CURIOSITÀ E FOLLIE RELATIVE ALLA NOSTRA PERCEZIONE DEI RUMORI


Percezione Suono

La stessa voce o la stessa melodia vengono percepiti da ciascuno di noi in modo leggermente diverso.

Ma perché?

Perché i suoni sono delle vibrazioni che scatenano:

  1. sia dei meccanismi fisiologici, connessi con il nostro sistema nervoso e limbico,
  2. ma anche delle reazioni psicologiche sulla base del nostro vissuto e delle nostre emozioni del momento.

Ecco qualche esempio.

Rumori insopportabili


C'è chi si innervosisce, chi ha l'ansia e chi sente davvero il proprio battito cardiaco aumentare a dismisura. Tante e diverse sono le reazioni fisiche ed emotive delle persone a specifici rumori.

Si tratta di trigger, di rumori scatenanti, che - anche se ascoltati a bassissimo volume e intensità - sono in grado di generare reazioni davvero esagerate sulle persone.

Ad esempio: il rumore di qualcuno che mastica, lo stridere di una forchetta su un piatto o il famoso gesso sulla lavagna. Ma anche udire qualcuno che si morde le unghie, che beve rumorosamente o che deglutisce. Sulla base del proprio passato e della propria condizione psicofisica, ogni rumore può attivare reazioni e aree differenti.

La misofonia, per esempio, è un vero e proprio disturbo nella percezione dei suoni: si verifica quanto un rumore - apparentemente insignificante - è in grado di scatenare gravi reazioni fisiche nella persona come tachicardia, ansia e panico.



Le bassissime frequenze


È noto che l'orecchio umano (al contrario dei sistemi uditivi di alcuni animali) non è in grado di distinguere e di percepire le basse frequenze, sotto i 20 Hz.

Questa tipologia di vibrazioni, dette ultrasuoni, non lasciano però indifferente il nostro organismo.

Alcuni studi hanno dimostrato che ci sono alcune condizioni ambientali che rendono percepibili i suoni sotto i 20Hz: in particolare questi suoni restano non udibili ma vengono avvertiti dagli organi interni, come lo stomaco o lo scheletro, e determinano disorientamento e ansia.

Ad esempio: in ambienti molto rumorosi, in occasione di tuoni particolarmente forti, di terremoti o eruzioni vulcaniche il nostro organismo percepisce gli ultrasuoni e ne viene allertato.

Ci sono film horror in cui viene proprio utilizzato questo meccanismo: all'interno della colonna sonora vengono inseriti suoni a bassissima frequenza che scatenano ansia e aumentano la sensazione di soprannaturale.

Frequenze altissime


Nello spettro delle frequenze udibili, dalla parte opposta alle basse frequenze ci sono le alte e le altissime frequenze.

In particolare la frequenza massima che un orecchio può percepire sembra, da alcuni studi, dipendere anche dall'età biologica del soggetto: i giovanissimi sentono suoni emessi fino a 18-20.000 Hz.

Gli adulti, generalmente, sentono fino a 15.000 Hz e gli anziani fino a 8.000 Hz.
Invecchiando si tende, quindi, a non percepire più le frequenze più alte e la ragione potrebbe essere in un meccanismo di invecchiamento e degenerazione delle cellule ciliate delle orecchie.

La voce della mamma


Ci sono centinaia di studi scientifici che hanno valutato le reazioni cerebrali di neonati e bambini esposti ad alcuni suoni e rumori. E, sorpresa, è la voce della mamma, nota già dall'ambiente uterino, che genera la più ampia attivazione cellulare: è in grado di attivare numerose aree della corteccia cerebrale, in particolare quelle connesse al piacere e al riconoscimento dei volti.

La voce dei figli


D'altra parte anche la voce dei figli ha un posto speciale nella psicoacustica di ogni madre. È dimostrato che il pianto e la voce del bambino sono percepiti in modo amplificato dal sistema nervoso di ogni mamma; sono infatti, stimoli che attivano aree connesse con l'azione, l'urgenza e il movimento.

Anche durante un sonno profondo, la voce del bambino riesce a svegliare la mamma tirandola, letteralmente, giù dal letto.


Preventivo Insonorizzare Rumore

Tags: psicoacustica, percezione del suono, percezione delle frequenze


VOCI CORRELATE

CENTRI OPERATIVI

PIEMONTE: Alessandria, Biella, Cuneo, Novara, Torino, Verbano, Cusio, Ossola, Vercelli
LOMBARDIA: Bergamo, Brescia, Como, Cremona, Lecco, Lodi, Mantova, Milano, Monza, Brianza, Pavia, Sondrio, Varese
EMILIA ROMAGNA: Bologna, Ferrara, Piacenza, Parma, Modena, Reggio Emilia
VENETO: Verona, Vicenza
LIGURIA: Genova, Savona
LAZIO: Roma e Provincia
SICILIA: Ragusa e Provincia
SARDEGNA: Tutta l'Isola




Voto: 0.0/5
Torna ai contenuti