Vai ai contenuti
Compila per essere contattato:
Sorgedil insonorizzare Casa
Sorgedil Insonorizzare Abitazioni






Rumore Bianco: la Verità, i Danni e le Controindicazioni

Isolamento Acustico e Insonorizzazione - Sorgedil
Pubblicato da Sorgedil in Curiosità Acustica · 7 Luglio 2021
Tags: pareteisolamentoinsonorizzazionecasasoffittofinestre
RUMORE BIANCO: LA VERITÀ, I DANNI E LE CONTROINDICAZIONI

Insonorizzazione e rumore bianco

INDICE DEI CONTENUTI


        2.1 Suono Bianco







1. Rumore Bianco


L’uso del rumore bianco si è diffuso negli ultimi anni ed è diventato uno strumento per rilassarsi, riposarsi, per dormire e concentrarsi.

Esistono app per smartphone che riproducono questo suono, cd musicali, playlist e poi generatori di rumore bianco da tenere sul comodino o accanto alla culla, ma cos’è esattamente il rumore bianco?

Serve davvero a mascherare i rumori? Ha degli effetti collaterali? È adatto ai bambini?


 

1.1 Rumore Bianco per Dormire


Rumore Bianco per Dormire: cos’è il rumore bianco?  Il rumore bianco, chiamato anche white noise è un rumore indefinito

Il rumore bianco è qualcosa di molto simile al suono del phon, della cappa o al rumore che fa un una radiolina desintonizzata: è un rumore indefinito, costante e monotono.

In realtà, dal punto di vista del suo spettro sonoro, il rumore bianco è un suono speciale che comprende tutte le frequenze (dai 20 ai 20.000 Hz) e ha un’intensità simile per ciascuna.

Una specie di muro sonoro che viene utilizzato, da molti, come scudo per fermare e mascherare tutti i rumori.

2. Rumore Bianco Cos'è?


Rumore Bianco Cos'è? Il rumore bianco copre i rumori con altro rumore
 
In realtà, ascoltare un qualsiasi suono - anche la musica - ad un volume maggiore rispetto ai suoni dell’ambiente in cui si è immersi è utile per mascherarne alcuni e non sentirne altri. In sostanza, quindi, si copre il rumore con un altro rumore più intenso. E questo non è benefico per il nostro sistema uditivo che non ha pace ed è inondato di suoni uno più forte dell’altro.

Alcuni ascoltano un white noise anche con le cuffie o lo fanno ascoltare ai bambini mettendo l’altoparlante vicino ad un orecchio.

Confondere l’udito e sottoporlo ad una dose extra di suoni non è la soluzione, ma certo e in occasioni rare può servire in contesti rumorosi per permettere alla mente di concentrarsi su altro.

2.1 Suono Bianco


Suono Bianco: Il rumore bianco non calma il sistema nervoso
 
Interessante è notare anche che, sebbene studiato da tempo da parte di medici ed esperti, non ci sono conferme scientifiche del fatto che il rumore bianco aiuti il sistema nervoso a calmarsi né tantomeno evidenze del fatto che le onde cerebrali si allineino, effettivamente, alle frequenze del rumore bianco, come si legge su qualche testo promozionale.
 


3. Rumore Bianco Controindicazioni


Rumore Bianco Controindicazioni: L’uso del rumore bianco ha effetti collaterali?
 
, si può dire che il rumore bianco può avere effetti collaterali negativi non soltanto sui neonati, ma anche sulle persone che ne fanno uso frequente o lo ascoltano a volume molto alto.
Gli effetti collaterali riguardano sia la salute delle orecchie sia del sistema nervoso.

3.1 Rumore Bianco Dannoso: Cellule Ciliate


Rumore Bianco Dannoso Logorio delle cellule ciliate delle orecchie
 
Ascoltare a lungo un rumore bianco costringe le cellule delle orecchie a un livello di continua attività. Le cellule ciliate, infatti, sono quelle che ricoprono il nostro padiglione auricolare interno: quando vengono raggiunte e investite da un suono, vibrano e il loro movimento viene trasferito al cervello come un impulso nervoso.
 
Le cellule ciliate sono già naturalmente soggette ad usura perché tendono a perdere un po’ di efficacia con l’avanzare degli anni, ma la loro continua sollecitazione non fa che iniziare un processo di degenerazione precoce.

3.2 Rumore Bianco Neonati Controindicazioni


Rumore Bianco Neonati Controindicazioni: Ritardi cognitivi
 
Alcuni studi hanno valutato gli effetti del rumore bianco sui neonati ricoverati nei reparti di terapia intensiva del rumore cui sono sottoposti da subito a causa dei macchinari e degli strumenti posti accanto alle loro culle.

Da una parte si è riscontrato che questi bambini avevano una velocità di addormentamento più rapida, ma dall’altra si è valutato che questa sovraesposizione al rumore in età così precoce era correlata con dei ritardi nel loro sviluppo cognitivo.
 

3.3 Controindicazioni Rumore Bianco


Controindicazioni Rumore Bianco: Stress per il sistema nervoso
 
Sappiamo da tempo che, anche mentre si dorme, il senso dell’udito è l’unico che resta attivo e la ragione per questa particolarità è legata alla nostra natura umana: il cervello ha bisogno di mantenere attivo quel canale per proteggerci. Se sente un rumore sospetto o avverte un pericolo, infatti, ci fa svegliare con l’obiettivo di farci fuggire e permetterci di sopravvivere.

Ascoltare rumore bianco mentre si dorme è molto stressante per il cervello che è alle prese con un rumore continuo che copre gli altri rumori e lo obbliga ad uno sforzo ancora superiore per captare eventuali rumori di pericolo.
 


4. Il Rumore Bianco per Dormire


Il rumore bianco si può usare, ma con moderazione
 
In occasioni particolari o in momenti in cui c’è un disturbo intollerabile, è ragionevole utilizzare il rumore bianco per dormire o far dormire i bambini, purché si faccia con moderazione.

Ad esempio, è opportuno non utilizzare i generatori di rumore bianco troppo vicino alle orecchie e, comunque, ascoltarlo ad un volume ragionevole.
 
E infine l’ideale sarebbe prevedere un timer per spegnere il rumore bianco dopo che ci si è addormentati e utilizzare questo rimedio solo occasionalmente, senza che diventi un’abitudine.

5. Rumore Bianco Per Studiare


Rumore Bianco per Studiare: Come si può dormire o studiare in pace?
 
Perché il sonno sia davvero ristoratore e per non arrecare danni o disturbi al nostro apparato uditivo e al sistema nervoso, occorre trovare un rimedio diverso dal rumore bianco per rilassarsi e sfuggire all’inquinamento acustico.

E la risposta è sempre in un intervento di isolamento acustico della propria casa o di insonorizzazione di una stanza.
 
Sorgedil procede in questo modo: alla richiesta del cliente, programma un sopralluogo in cui un Tecnico Competente in Acustica fa una valutazione di fattibilità ed esegue accurate misurazioni fonometriche per comprendere e mappare quali siano le caratteristiche dei rumori da isolare.

Un progetto preciso di insonorizzazione è il passo successivo e può riguardare le pareti di una stanza oppure il soffitto. Le tecniche di nuova generazione, come SuonoStop® e Vibraless® risolvono gran parte dei problemi di rumore e riportano un eccezionale comfort acustico ai clienti.
 
Per chi abita in condominio o ha impianti, attività o locali pubblici vicinanze l’insonorizzazione può riguardare anche il pavimento, un’intera stanza oppure le finestre.

Domande Frequenti Rumore Bianco


1. Come isolarsi dai rumori per studiare?

Come isolarsi dai rumori per studiare? Isolarsi dai rumori per studiare è una delle richieste più comuni che ci arrivano; specialmente da parte di genitori consapevoli dei quali sono i rischi della prolungata esposizione ai rumori. I giovani alla ricerca della concentrazione prima dell’esame finale, oppure prima delle verifiche, o ancor prima di esami importanti, sono alla ricerca costante di spazi in cui si possano sentire tranquilli e liberi a dedicarsi allo studio senza perdere la propria concentrazione. Una delle soluzioni più gettonate in questi casi, quando il rumore provocato dai vicini molesti non dà tregua, è proprio ascoltare musica in cuffia ad un elevato volume per mascherare/bloccare tutti i rumori estranei; oppure utilizzare dispositivi che generano rumore bianco o rosa; i quali a prima vista sono ideali. Questo tipo di risoluzione dei problemi di rumore purtroppo, dobbiamo ricordarlo, non è altro che un altro rumore aggiunto a quello già presente nell’ambiente. In questi casi, i genitori, ci contattano sempre per aiutarli con l’isolamento acustico delle stanze dove i figli possano studiare, meditare o rilassarsi in tranquillità senza il pericolo della dipendenza del phon o di qualsiasi rumore bianco. Questa dell’insonorizzazione è la soluzione ottimale non soltanto dal punto di vista del benessere personale, ma anche perché ci si riesce a creare un’ambiente di quiete all’interno della propria abitazione.

2. Come riuscire a dormire con i rumori?

Come riuscire a dormire con i rumori? Oggigiorno, risulta alquanto difficile rilassarci dopo una giornata impegnativa prima di andare a dormire. Grazie al rumore della strada, all’inquilino che russa o ai vicini rumorosi, il sonno ed il riposo sembra impossibile. Aggiungere un ulteriore fonte di disturbo e di rumore come un generatore di rumore bianco, di certo non aiuta al riposo psicofisico di cui abbiamo bisogno. Così come non aiuta nel lungo andare, neanche l’utilizzo di altri dispositivi che mascherano o tamponano il rumore esterno; così come i tappini per le orecchie i quali possono dare seri e gravi effetti collaterali a livello del condotto uditivo. Per riuscire a riposare, studiare o semplicemente rilassarsi all’interno della propria abitazione senza correre alcun pericolo l’unica soluzione è l’isolamento acustico. Insonorizzare la propria camera da letto dai rumori esterni potrebbe sembrare un lavoro invasivo e dispendioso. Certo è che se si sceglie di affidarsi al fai da te o a dei cartongessisti, il risultato dell’insonorizzazione non sarà né ottimale, né tantomeno risolutivo. Per capire quale struttura bisogna isolare e quali materiali acustici utilizzare, serve esperienza nel campo dell’acustica ed una corretta posa.

3. Quali sono gli effetti collaterali del rumore bianco?

Quali sono gli effetti collaterali del rumore bianco? Ecco una lista di effetti collaterali in seguito all’esposizione prolungata al rumore bianco durante la vita quotidiana o durante il riposo:
  1. Problemi all’apparato uditivo: è importante che quando venga utilizzato il rumore bianco, esso non superi mai i livelli di sicurezza sia per i bambini, sia per gli adulti. il prolungato utilizzo del rumore bianco, sia che esso è prodotto dagli elettrodomestici, sia prodotto dai generatori può danneggiare l’integrità funzionale e strutturale del sistema si auditivo centrale, sia del cervello più generale; come pubblicato nella revisione di questo articolo nel 2018. (https://jamanetwork.com/journals/jamaotolaryngology/article-abstract/2697852)
  2. Problemi nello sviluppo del linguaggio: nel 2014 American Academy of Pediatrics ha pubblicato uno studio dove spiega la connessione tra il prolungato utilizzo del rumore bianco ed il ritardo dello sviluppo del linguaggio nei bambini. https://pediatrics.aappublications.org/content/early/2014/02/25/peds.2013-3617
  3. Dipendenza dal rumore bianco per addormentarsi e per dormire
  4. Irrequietezza: anche se il rumore bianco aiutata a rilassarsi e ad addormentarsi più velocemente, quando si superano i livelli raccomandati, si aumenta anche l'irrequietezza durante il sonno.

4. Cos’è il white noise?

Cos’è il white noise? Il white noise o rumore bianco è una miscela di onde sonore che si estende su un ampio intervallo di frequenze. Il rumore bianco è caratterizzato dall'assenza di periodicità nel tempo e da un’ampiezza costante su tutto lo spettro di frequenze. Prende il nome di “rumore bianco” perché viene considerato la combinazione di tutte le diverse frequenze del suono.
Oggigiorno, quando le persone parlano di rumore bianco, si pensa a qualsiasi rumore continuo che blocca altri suoni o sembra semplicemente calmante. Per capire al meglio come si crea il rumore bianco in termini musicali, possiamo pensare ad un pianoforte: immaginate di poter suonare ripetutamente tutti i tasti con la stessa forza e la stessa cadenza (senza neanche la minima variazione né di tempo né di forza), si riuscirebbe a creare qualcosa simile al rumore bianco.

5. Il rumore bianco è dannoso per la salute?

Il rumore bianco è dannoso per la salute? L’uso del rumore bianco per dormire significa esporre il nostro sistema nervoso ad una fonte di rumore costante per tutta la notte. Il sonno, specialmente per i neonati e per i bambini, costituisce una fase importante non soltanto per il livello fisico. Durante il sonno l’organismo si rigenera ed il corpo si riposa. Con l’utilizzo costante del rumore bianco, si rischia di non fare mai riposare l’udito e quindi neanche il cervello, il quale rimane sempre attivo per elaborare i suoni intorno a noi. Il rumore bianco potrebbe essere una soluzione temporanea, ma non è un metodo per dormire.

6. Rumore bianco a cosa serve?

Rumore bianco a cosa serve? Il rumore bianco è l’insieme di tutte le frequenze e viene spesso utilizzato per mascherare o bloccare altri suoni; ad esempio, se si abita in città, il rumore bianco potrebbe aiutare a coprire il rumore del traffico. È sempre in crescita il numero delle persone e dei giovani che iniziano ad utilizzare il rumore bianco per studiare, per dormire o semplicemente per potersi rilassare. Qualche anno fa su YouTube e sui vari social, venivano visualizzati migliaia di video che riprendevano solo il phon a immagine fissa, con l’audio sempre uguale……l’elettrodomestico che andava. Nel 2016 il sito Pschi.org aveva anche pubblicato un articolo interamente dedicato alla dipendenza del rumore bianco e del phon come generatore di esso: Come superare la dipendenza da phon.

7. Perché il rumore bianco rilassa?

Perché il rumore bianco rilassa? Il rumore bianco nasconde/blocca i suoni circostanti della vita quotidiana, agendo come uno scudo e portando a un'atmosfera di sonno più tranquilla e calma. Il suono rilassante e calmante del rumore bianco rende facile sprofondare in un sonno confortevole e senza stress.
Proprio come tutti rumori, il rumore bianco ha effetti dannosi non soltanto sull’apparato uditivo, ma anche sullo sviluppo del linguaggio nei neonati ed anche sul benessere psicofisico.

8. A cosa serve il rumore rosa?

Rumore rosa per dormire
A cosa serve il rumore rosa? Il rumore bianco (principalmente chiamato così perché equivale al suono del colore bianco) non è l'unico rumore che prende il proprio nome dai colori.
Il rumore rosa, a differenza del rumore bianco, è la combinazione delle frequenze udibili, in cui le componenti a bassa frequenza hanno potenza maggiore. Il risultato è un rumore più profondo e più morbido, il quale suona più come un temporale, la pioggia o alle cascate.
Il rumore rosa in acustica viene utilizzato per equalizzare il suono; invece, negli studi di registrazione viene usato per dare maggior vigore ai suoni a bassa frequenza. Di recente gli scienziati della Northwestern University di Chicago hanno utilizzato il rumore rosa per ricerche su come questo tipo di rumore possa influire sulla memoria degli anziani, durante il riposo pomeridiano o notturno.

9. Cos’è il rumore marrone?

Dormire con il rumore marroneCos’è il rumore marrone? Il rumore marrone, detto anche rumore rosso o rumore browniano, è la combinazione delle frequenze, dove le ampiezze vengono abbassate ancora di più in confronto al rumore rosa, risultando così un tono basso e rimbombante. Il suo nome, non deriva realmente dall’omonimo colore, ma bensì dal botanico britannico Robert Brown, il quale scopri il moto browniano (il moto disordinato e casuale di particelle sospese in un fluido). L’onda sonora, nel caso del rumore marrone, aumento o diminuisce in maniera del tutto casuale. Questo tipo di rumore è il più utilizzato nei casi di acufene, dove il rumore bianco e rosa non riescano ad ottenere dei buoni risultati.


Perchè aspettare? Chiama ora!
Numero Verde Gratuito Attivo dalle 9 alle 19 - 7 giorni su 7





A proposito, sa che sono un AUTORE BESTSELLER su Amazon?
I miei 2 libri hanno scalato, entrambi, le classifiche di vendita di Amazon nella loro prima settimana di pubblicazione e sono 2 best Seller.

Isolamento Acustico Casa spiega tutte le soluzioni più efficaci per eliminare i 40 rumori più comuni nelle case. Qui tutti i dettagli.

Il Benessere Acustico guida ad un benessere acustico completo partendo dalla piena consapevolezza dei rumori. Qui tutti i dettagli.






VOCI CORRELATE

CENTRI OPERATIVI

PIEMONTE: Alessandria, Biella, Cuneo, Novara, Torino, Verbano, Cusio, Ossola, Vercelli
LOMBARDIA: Bergamo, Brescia, Como, Cremona, Lecco, Lodi, Mantova, Milano, Monza, Brianza, Pavia, Sondrio, Varese
EMILIA ROMAGNA: Bologna, Ferrara, Piacenza, Parma, Modena, Reggio Emilia
VENETO: Verona, Vicenza
LIGURIA: Genova, Savona
LAZIO: Roma e Provincia



5.0 / 5
9 recensioni
9
0
0
0
0
Inserisci la tua valutazione:
Torna ai contenuti